Sono andato a letto presto

  

Hanno scavato una fossa nella mano di E. Si tratta di richiuderla senza finirci dentro.

Permalink
#storie 

Nel dormiveglia che bella parola chi l’ha inventata mi veniva da pensare che la frase “la mamma del fratello di Olga” non ha mica senso perché la mamma del fratello di Olga è anche la mamma di Olga e quindi non c’è bisogno di girarci attorno. Poi però durante la giornata ci ho girato un po’ attorno e mi sono venute in mente due cose, la prima che se io sto parlando con qualcuno che non conosce Olga e invece conosce suo fratello allora gli posso dire tranquillamente “la mamma del fratello di Olga” perché per lui avrà senso visto che non sa chi è Olga e può associare la mamma al fratello senza associarla per forza a Olga direttamente e questo sempre che la mamma di Olga sia anche la mamma di suo fratello e non siano solo fratelli da parte di padre che in quel caso, e questa è la seconda cosa che mi è venuta in mente, questa frase che nel dormiveglia non aveva nessun senso in realtà puo averne moltissimo e in un momento ci si libera dalla schiavitù del non si può dire e si fa festa tutto il giorno per la contentezza che non c’è niente di più bello che scoprire che puoi dire una cosa che prima pensavi di non poter dire, la libertà di espressione che bella frase chi l’ha inventata.

Permalink
#geografie 

Ho scoperto che mi piacciono molto di più i libri sulla letteratura che i libri di letteratura e forse è un buon punto di partenza per capire qualcosa di me stesso anche se messo così nero su bianco fa un certo effetto e dovrò cominciare a farmene una ragione.

Permalink
#geografie 

Che poi quando sei triste ti sembra che tutti gli altri attorno a te siano così felici che ti vien da pensare ma porca miseria possibile che io qui sia l’unico triste? Volevo anche dire che non ne ho le prove ma sono quasi sicuro (e dico quasi perché non ne ho le prove appunto perché se le avessi sarei proprio sicuro) che c’è una lingua da qualche parte dove la parola freddo e la parola sonno sono la stessa cosa. E anche se non sembra c’entra molto con la tristezza, eccome se c’entra.

Permalink
#geografie 

I cattivi si riconoscono tra di loro per strada, i buoni no. Mi sembra.

Permalink
#geografie 

Ho letto Infanzia di Tolstoj e mi è sembrato così bello e semplice che poi quando sono passato all’introduzione mi sono chiesto ma perché le scrivono le introduzioni?

Permalink
#geografie 

Entrare nel metro ti sporca e ti invecchia dieci anni.

Permalink
#geografie 

E intanto stamattina ci ho messo due minuti a ricordarmi come si faceva il nodo alla cravatta. Mi sono un po’ preoccupato.

Permalink
#geografie 

Mentre mangiavamo, quello piccolo ed io, si guardava Peppa Pig che insieme a George andava a casa di Rebecca Rabbit per pranzo e di primo e secondo c’erano solo carote e quando infine è arrivata anche la torta di carote io stavo morsicando un arancio e mi è venuto in bocca il gusto di carota.

Permalink
#storie 

Ieri è incredibile stavo guardando un video della canzone Confessioni di un malandrino di Branduardi che riprende la poesia Confessioni di un teppista di Esenin e a un certo punto mentre ascoltavo la musica mi sono venute in mente quelle donne europee che vanno a Petra a cercare avventure con gli abitanti del posto, che pare che sia proprio un filone questo pellegrinaggio amoroso sessuale di certe signore delle nostre parti. E non c’era un motivo preciso per pensarci, è successo e basta. Solo che poi dopo sono andato a cercare su Wikipedia la biografia di Eisenin e nell’elenco delle opere quando parlava di Confessioni di un teppista c’era un rimando alla versione di Branduardi e allora ci sono entrato e ho letto che un verso della canzone che riprende la poesia di Esenin è servito come ispirazione per un rap di Caparezza che si intitola La fitta sassaiola dell’ingiuria. E la cosa incredibile è che quando sono andato a vedere il video del rap di Caparezza ecco, era ambientato proprio a Petra. Non so se è incredibile ma un po’ curioso sì che lo è.

Permalink
#storie